Una ragazza di 26 anni ha subito 20 interventi di chirurgia plastica per diventare perfetta: è come una clessidra 

La modella venezuelana Aleira Avendano è diventata famosa nel mondo per la sua figura insolita.

Lei ha subito circa 20 interventi di chirurgia plastica. Il suo obiettivo era ottenere parametri ideali.

Sognava un’altezza di 50 centimetri, seno grande e fianchi larghi, perché voleva assomigliare a un personaggio dei cartoni animati, Jessica Rabbit.

E per questo i chirurghi hanno lavorato più volte sul suo corpo:

due interventi di plastica al naso, un bypass gastrico, quattro estensioni del seno, l’introduzione di protesi nei glutei, l’allargamento dei fianchi, l’allungamento del collo, ecc….

La sua trasformazione è durata 7 anni e la 26enne Aleire, durante tutto questo periodo, ha indossato un corsetto di cuoio che le stringeva lo stomaco con le viscere.

Se lo toglieva solo per farsi una doccia o per un servizio fotografico per le sue pagine WEB.

La ragazza condivide spesso le sue foto sui social network e i netizen la chiamano “Donna Vespa” a causa della sua vita sottile.

I medici hanno avvertito che indossare un tale corsetto avrebbe potuto essere una minaccia per la sua salute, specialmente per i suoi organi interni.

Ma la ragazza ha continuato a indossarlo senza alcun timore.

Aleire dice che se ce ne sarà bisogno sarà pronta a sottoporsi a ulteriori interventi di chirurgia plastica.

Secondo la modella per la sua bellezza bisogna sempre lottare e ogni donna deve fare dei sacrifici per essere bella.

Secondo la donna, se la natura non attribuisce sufficiente bellezza, allora si può ottenerla. E vuole mantenere la sua figura a clessidra a tutti i costi.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una ragazza di 26 anni ha subito 20 interventi di chirurgia plastica per diventare perfetta: è come una clessidra 
Il cane dal cuore gentile si prende cura di un neonato abbandonato in un campo come fosse uno dei suoi cuccioli