Questa adorabile neonata abbandonata in una scatola è stata adottata dal pompiere che l’ha trovata

Vincent, un pompiere americano, ha raccontato come lui e sua moglie Katy siano riusciti ad adottare la loro figlia Zoey, che considerano un miracolo: “È un dono di Dio, non c’è altra spiegazione”, ha dichiarato il padre.

La coppia cercava di avere un figlio da oltre dieci anni, senza successo, ma tutto è cambiato durante un turno di lavoro. Durante un turno alla caserma, il pompiere è stato svegliato alle 2 del mattino dall’allarme di una “Safe Haven Baby Box”.

Queste scatole sono installate per consentire alle persone di affidare anonimamente i bambini all’adozione.

Il dispositivo incoraggia le persone che stanno per abbandonare i bambini a farlo in modo sicuro (anziché lasciarli per strada, ad esempio).

La scatola è a temperatura controllata e contiene una culla accogliente, facilitando il salvataggio dei bambini.

“Onestamente, pensavo fosse un falso allarme”, ha ammesso il padre, che è rimasto sorpreso nel trovare una deliziosa neonata avvolta in una coperta rosa.

“Lei aveva un biberon e si stava semplicemente rilassando. L’ho presa in braccio. I nostri occhi si sono incrociati e basta. L’ho amata da quel momento”.

Il pompiere non ha chiamato sua moglie immediatamente per non svegliarla, ma sapeva che avrebbe accettato l’adozione.

L’uomo ha quindi portato la bambina in ospedale e ha scritto una nota che ha lasciato a Zoey: “Ho spiegato che mia moglie ed io stavamo cercando di avere un figlio da 10 anni.

Gli ho detto che avevamo seguito tutti i corsi nello stato della Florida e che eravamo registrati per l’adozione. Tutto ciò di cui avevamo bisogno era di un bambino”.

Un dettaglio che ha appreso più tardi in ospedale è che il cordone ombelicale del bambino era legato con un laccio da scarpa.

Quando la moglie del pompiere ha sentito tutta la storia, è scoppiata in lacrime. L’uomo ha detto di aver avuto paura di generare aspettative e temeva che la nota non fosse rimasta con la bambina.

Fortunatamente, due giorni dopo, Zoey era nella sua nuova famiglia.

Il pompiere ha deciso di rendere pubblica la storia per tranquillizzare la madre biologica della sua figlia:

“Vogliamo che sappia che stiamo prendendoci cura della sua bambina e che è amata oltre le parole”, ha concluso l’uomo.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Questa adorabile neonata abbandonata in una scatola è stata adottata dal pompiere che l’ha trovata
Carlo III ha avuto una grave discussione con sua moglie Camilla dopo l’incoronazione: scopri cosa è successo