Dopo l’incendio della sua casa, questa anziana non avrebbe mai immaginato una cosa del genere da parte di suo figlio e sua nuora

Vedendo che era diventata un peso per suo figlio e sua nuora, gli chiede di portarla in una casa di riposo. Tre anni fa, la sua casa è stata distrutta dalle fiamme.

Per fortuna, era al lavoro quando è successo. Ha pianto a lungo, poiché era il luogo in cui era nata e cresciuta, aveva cresciuto suo figlio e i suoi nipoti venivano regolarmente a farle visita.

Ma ora, al suo posto, c’era solo un mucchio di cenere e fumo nero. Su decisione di suo figlio e sua nuora, è stata ospitata da loro. Si rende conto che la vita della sua nuora sta diventando complicata.

Lavorare e gestire la casa è diventato un vero rompicapo. Si sentiva incapace di fare qualsiasi cosa. Per due anni è rimasta con loro. Dopo l’incendio, le sue mani hanno cominciato a tremare.

“Figlio mio, capisco quanto sia complicato per te e tua moglie. Quindi, per favore, mandatemi in una casa di riposo. È stata annunciata una bella struttura vicino qui. Si prenderanno cura di me e non sarò un peso per voi.”

“Va bene, ma lasciamo passare il mese di maggio. Farà un tempo migliore e avremo il tempo di raccogliere tutti i documenti necessari, ok?”, suggerisce suo figlio.

Accetta con un cenno del capo. La primavera è arrivata, il clima si fa più mite, e lei ricorda a suo figlio il loro accordo. “Va bene, mamma, ti porteremo domani nella casa di riposo.”

Quella sera, la vecchia signora, con le mani che tremano, raccoglie tutte le sue cose: una camicia da notte, un accappatoio e le sue pantofole.

Bacia i suoi nipoti e si benedice prima di lasciare l’appartamento. Suo figlio guida la vecchia auto e partono insieme.

“Artem, perché non stiamo andando alla casa di riposo? Abbiamo perso l’uscita per la casa di riposo!”, esclama.

“Ma no, mamma, sono in corso dei lavori, dobbiamo fare un giro”, risponde prontamente il figlio, mentre la nuora mostra un sorriso beffardo.

Il viaggio dura una ventina di minuti. Paesaggi familiari iniziano a delinearsi: il fiume, la foresta, le case. All’inizio, non ci credeva. Era come se fossero tornati nel suo villaggio.

Suo figlio apre il cancello e lei non riconosce il suo cortile. Le gambe le cedono quando esce dalla macchina. Di fronte a lei c’è una nuova casa.

C’erano alcuni materiali da costruzione qua e là, e gli operai si davano da fare. Ma non c’era alcuna traccia dell’incendio: c’era una nuova casa, una serra e persino un nuovo pollaio.

“Figlio mio, sto sognando? Cosa è successo?” chiede con incredulità.

“Mamma, non volevamo assolutamente metterti in una casa di riposo. Abbiamo quindi scelto di ricostruire la tua casa. Lo abbiamo fatto per farti felice.

All’interno ci sono servizi igienici, la televisione via cavo e persino il riscaldamento a pavimento. Abbiamo volutamente aspettato la primavera per terminare la ristrutturazione.”

Le lacrime le scendono e stringe suo figlio tra le braccia. Non poteva credere alla sua fortuna. Per molto tempo non ha potuto credere a tanta felicità.

E ora, suo figlio, sua nuora e i suoi nipoti la visitano ogni sabato.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Dopo l’incendio della sua casa, questa anziana non avrebbe mai immaginato una cosa del genere da parte di suo figlio e sua nuora
Questo piccolo miracolo è considerato il bambino più fortunato: ammiratelo e avrete fortuna