Una donna scopre di non essere la madre biologica dei suoi figli: è stato un incubo che nessuno avrebbe potuto immaginare

Lydia Fairchild aveva problemi di soldi e ha dovuto richiedere l’assistenza del governo.

Una delle condizioni era che lei e suo marito facessero un test del DNA per dimostrare di essere i genitori biologici dei bambini.

È stato un incubo che nessuno avrebbe potuto immaginare, ma la madre dello stato di Washington è arrivata pericolosamente

vicina ad andare in prigione e perdere i suoi figli quando è rimasta coinvolta in questo caso complicato.

Lydia Fairchild ha riflettuto sulle sue scoperte sul DNA nel 2006.

Stava lentamente erodendo il suo senso della realtà, mentre i risultati le mostravano cose a cui non poteva credere. Il DNA di Lydia Fairchild era diverso da quello dei suoi figli.

Quando i servizi sociali le hanno chiesto di incontrarli, ha pensato che fosse solo un’altra formalità burocratica. Improvvisamente, si è trovata al centro di un’indagine criminale.

“Sono venuti e hanno chiuso a chiave la porta, poi hanno iniziato a farmi domande”, ha detto Fairchild alla fonte della notizia.

Ha affermato che i bambini erano suoi, ma le prove contro di lei erano inconfutabili. I servizi sociali hanno detto che potevano prendere i suoi figli in qualsiasi momento, ma lei sapeva che erano suoi.

Erano nati da lei. Ha contattato il suo ginecologo, il dottor Dreisbach, che aveva assistito a tutti i suoi parti.

Ha accettato di testimoniare in tribunale in sua difesa, ma nessun avvocato era disposto a prendere la sua difesa. Tanto più che gli altri test del DNA nel caso sono venuti con lo stesso risultato.

E all’improvviso, una madre di un altro stato si è presentata con alcune informazioni interessanti. Karen Keegan aveva bisogno di un trapianto di rene a Boston.

Hanno fatto il test del DNA nella speranza che uno dei suoi figli potesse essere compatibile. Quello che si aspettava fosse un controllo di routine si è rivelato sorprendente e strano.

Il DNA del suo nodulo tiroideo corrispondeva a quello dei suoi figli.

Una parte di lei era attaccata ai suoi figli. Ma come ? Fairchild e Keegan erano gemelle quasi identiche. È una condizione medica nota come “chimerismo”.

Quando due uova vengono fecondate, una di esse a volte assorbe l’altra. Anche se le uova fossero fuse, l’unione risultante avrebbe ancora due codici genetici.

L’avvocato Tindell, l’avvocato di Fairchild, ha letto il caso nel New England Journal of Medicine. Ha quindi chiesto al tribunale di consentire a Fairchild di sottoporsi agli stessi test.

Alla fine Fairchild si rivela essere la loro madre biologica. Stessa storia, donne diverse. Tutto era vitale.

“Se non avessero trovato il suo problema, probabilmente non avrei i miei figli oggi.” “Mi vedrebbero come una chimera”, ha detto Fairchild.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una donna scopre di non essere la madre biologica dei suoi figli: è stato un incubo che nessuno avrebbe potuto immaginare
La bellissima e commovente storia d’amore di James Dean e Pier Angeli ha commosso molti fan