La storia di quest’uomo che ha salvato 2,4 milioni di persone sicuramente ti aiuterà a riacquistare fiducia nell’umanità

Ogni donatore è un vero eroe, salvando vite umane, mentre rimane nell’ombra.

Il protagonista di questa storia è l’australiano James Harrison, che ha donato il suo sangue 1173 volte. E questo ha permesso a due milioni di bambini di nascere in buona salute.

James è nato nel 1936 e ha vissuto come un ragazzo comune, non avendo mai avuto gravi malattie, tranne per il raffreddore stagionale.

Ma tutto e’ cambiato quando aveva quattordici anni ed e’ venuto ricoverato in ospedale, lottando per la sua vita per molte settimane.

James ha subito un intervento di chirurgia toracica e aveva bisogno di una trasfusione di sangue.

Dopo aver lasciato l’ospedale dopo una riabilitazione di 3 mesi, ha giurato di diventare donatore non appena avesse raggiunto la maggiore età.

James ha donato il suo sangue per la prima volta nel 1954. Durante questa procedura, e’ improvvisamente diventato evidente che aveva una terribile paura degli aghi.

Era una vera e propria paura fisiologica, quasi impossibile da controllare. Ma ciò non e’ fermato James, che voleva mantenere la promessa fatta.

E questa decisione è diventata vitale per milioni di bambini.

I medici hanno scoperto che il sangue di James Harrison aveva una composizione insolita, molto rara. Conteneva molti anticorpi chiamati immunoglobuline RHo (D).

Questo componente del plasma sanguigno è necessario per la prevenzione e il trattamento delle complicazioni della gravidanza che si sviluppano a causa dell’incompatibilità di sangue tra la madre e il bambino che porta.

È anche necessario per il trattamento dell’eritroblastosi del neonato, una condizione emolitica. Il plasma donato da James Harrison viene utilizzato per produrre il vaccino anti-D.

La sua utilizzazione elimina i problemi causati dal conflitto del fattore Rh. Ad esempio, se una donna ha un fattore Rh negativo nel suo sangue

e il padre del bambino ha un fattore Rh positivo, sono inevitabili complicazioni durante la gravidanza, nonché lo sviluppo di eritroblastosi nel neonato.

Dopo aver appreso ciò, James si e’ sentito obbligato a donare il suo sangue ogni due settimane. E ciò ha preservato la salute e la vita di un numero incredibile di bambini.

Tra coloro che hanno evitato problemi grazie alle iniezioni del vaccino prodotto dal sangue di James c’era anche sua figlia.

Incredibilmente, questo semplice uomo, che ha trascorso tutta la sua vita nel New South Wales, è diventato l’angelo custode di due milioni di bambini, inclusi il suo nipotino.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La storia di quest’uomo che ha salvato 2,4 milioni di persone sicuramente ti aiuterà a riacquistare fiducia nell’umanità
Sharon Stone, 64 anni, non esce più con nessuno e trascorre del tempo con i suoi figli