L’uomo che ha subito il primo trapianto di viso trova la sua fidanzata e celebra la sua vita

L’uomo che ha subito il primo trapianto di viso e mano al mondo ha trovato una fidanzata ed è innamorato.

Cinque anni dopo le prime procedure chirurgiche, Joe DiMeo, 24 anni, celebra la nuova fase della sua vita.

Il giovane ha avuto l’80% del corpo bruciato in un incidente stradale nel 2018 e ha subito 20 interventi di chirurgia plastica ricostruttiva e trapianti di pelle.

Nel 2020, dopo 23 ore sul tavolo operatorio, ha subito un intervento pionieristico: ha ricevuto il viso di un uomo di 48 anni colpito da un ictus.

“Quando sono stato ustionato, non cercavo l’amore, ma sono sempre stato convinto che sarebbe arrivato, perché sono lo stesso dentro. Niente è cambiato tranne la mia pelle”, ha dichiarato Joe.

La sua fidanzata Sui social media di Joe DiMeo, ora ci sono molte immagini di lui con la persona che ha scelto, Jessica, che è un’infermiera. Gli utenti si commuovono per il loro amore reciproco.

Su Instagram, Joe racconta come Jessica Koby, 32 anni, si è avvicinata a lui. Essendo un’infermiera, voleva sapere come stesse il giovane e cosa provasse.

Joe e Jessica hanno scambiato messaggi su Instagram. Poi hanno scoperto entrambi il loro amore per i terrier di Boston, e ora condividono Buster e Kirkland.

Jessica, affettuosa e divertente, afferma che Joe è l’amore della sua vita e spiega il motivo: “Amo Joe sia dentro che fuori perché è un ragazzo divertente, sapeva cosa voleva dalla vita ed era molto maturo per la sua età.”

E prosegue dicendo: “Amo la sua gentilezza, la sua dolcezza e il suo coraggio”, aggiungendo: “Nonostante tutto ciò che ha passato, rimane così positivo e leggero.”

Nel 2018, Joe si è addormentato alla guida mentre tornava a casa dopo una notte di lavoro in un laboratorio di analisi alimentare a Hillside.

Joe ha pubblicato su social media foto prima e dopo l’incidente.

La sua automobile, una Dodge Challenger, è uscita di strada, ha colpito il marciapiede, si è capovolta ed è andata a fuoco, causando lesioni all’80% del suo corpo, amputazioni delle dita e la perdita delle palpebre.

“Mi sentivo pronto per il trapianto quando mi è stato proposto. Non volevo vivere in quel modo”, ha dichiarato Joe. In quel periodo, scherzava dicendo che avrebbe preferito un volto femminile per evitare di dover barcollare.

“Non è stato strano ricevere il volto di qualcuno che aveva quasi il doppio della mia età, perché ero completamente pronto a ricominciare la mia vita”, ha dichiarato Joe.

E ha concluso dicendo: “Questa è la persona che sono ora, e ho accettato rapidamente questa nuova realtà”.

Una squadra di 140 chirurghi, infermieri e personale di supporto si è riunita per portare a termine la serie di interventi chirurgici e il più importante di essi.

Riguardo al donatore del suo viso, Joe ha dichiarato: “Non ho mai avuto contatti con la sua famiglia o con gli amici che lo conoscevano”.

Oggi, Joe assume 15 compresse al giorno per evitare il rigetto dei suoi innesti.

Ora può alzarsi dal letto e guidare di nuovo, ma è ancora in convalescenza: “Dopo l’intervento ero al zero per cento e non potevo fare nulla, ma ora mi sento al 50 per cento”.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

L’uomo che ha subito il primo trapianto di viso trova la sua fidanzata e celebra la sua vita
Una dolce bambina getta una moneta nel cappello di un musicista di strada: guarda cosa è successo dopo- una sorpresa indimenticabile