L’amore incondizionato: abbandona suo figlio al suo fidanzato che decide di crescerlo senza essere il padre

Moises Costa, 52 anni, ha aperto il suo cuore e la sua casa a David, 25 anni,

fin dai primi mesi della sua vita, offrendogli un amore incondizionato e un sostegno costante nonostante problemi di salute e circostanze della vita.

Il ragazzo è stato abbandonato dalla sua madre biologica poco dopo la nascita.

“È il mio figlio nel cuore. Siamo fratelli sulla carta, ma è mio figlio e il mio migliore amico, faccio tutto per prendermi cura di lui”, così Moises descrive il suo rapporto con David.

Il ragazzo soffre di paralisi cerebrale, epilessia, atrofia permanente degli arti e disturbi cognitivi. È stato abbandonato dalla madre biologica nei primi mesi della sua vita.

La donna ha sostenuto che l’uomo fosse il padre del bambino, ma questa ipotesi è stata esclusa da un test del DNA. Il giovane non cammina, non parla e ha l’intelligenza di un neonato.

Moises ha dichiarato al portale di aver saputo della gravidanza della madre di David quando era incinta di cinque mesi. Secondo lui, l’istinto gli ha detto che non era il padre del bambino.

“Siamo rimasti insieme, ma lei viveva in una città di campagna. Mi ha chiamato dicendo che era incinta di cinque mesi, poi è scomparsa. Quando David aveva circa due mesi,

è tornata a casa e ha detto che doveva fare delle commissioni e che l’avrebbe lasciato qui. Mia madre ha insistito sul fatto che non lo aveva lasciato, ma non è mai tornata”, ha dichiarato.

Il padre del ragazzo racconta che poco dopo il bambino è caduto in una situazione critica ed è stato trasportato in ospedale.

“A causa di molte convulsioni e svenimenti, il bambino aveva bisogno di cure mediche, ma doveva essere registrato. Mia madre e mio suocero hanno registrato David per salvarlo”, spiega.

Secondo Moises, la sua famiglia non era a conoscenza delle condizioni di salute del bambino. “I medici gli hanno fatto esami e hanno scoperto lesioni cerebrali molto gravi”, ha detto.

Anche se sono registrati come fratelli, Moises dice di trattare e considerare David come suo figlio.

Secondo l’uomo, durante tutto questo periodo, la madre biologica ha visitato suo figlio solo raramente, non ha mai offerto aiuto e non ha mostrato alcun interesse a sapere delle sorti di suo figlio.

Con l’aiuto di sua madre, Maria José, 72 anni, hanno sempre fatto del loro meglio per il bambino. Tuttavia, nonostante il trattamento sia coperto da un organismo pubblico, ci sono molte difficoltà finanziarie.

“Abbiamo spese molto elevate per l’assicurazione sanitaria, i pannolini, i farmaci, oltre ai viaggi, al carburante e ad altre spese”, spiega il padre.

A causa di queste preoccupazioni finanziarie, la famiglia di David si è rivolta alla polizia, che ha reso pubblico il caso all’inizio del mese per cercare di rintracciare il padre biologico del giovane.

La madre di David vive attualmente in Spagna e sembra condurre una vita agiata.

“David è l’amore della mia vita, non lo abbandonerò a nessuno. Ma abbiamo bisogno di aiuto, le cose non sono facili. Lavoro a turni, quindi sono con lui ogni giorno in cui sono libero.

Mia madre non può più prendersi cura di lui, le restrizioni fisiche sono troppo gravi. Abbiamo bisogno di aiuto per condividere le responsabilità”, spiega questo padre di due figli.

Secondo Moises, la polizia civile non ha ancora risposto all’indagine.

Il caso è stato preso in esame dalla delegata Érica Botrel, della stazione specializzata per gli anziani (Deai) di Goiânia.

Secondo la polizia, si spera che il padre biologico si faccia avanti e aiuti la famiglia, che si prende cura di David con grande affetto.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

L’amore incondizionato: abbandona suo figlio al suo fidanzato che decide di crescerlo senza essere il padre
Janet Jackson reagisce finalmente alle voci secondo cui avrebbe un figlio segreto dal suo primo matrimonio a 18 anni