I pescatori artici pensavano di aver trovato una foca su un lastrone di ghiaccio, ma quando si sono avvicinati si sono resi conto che non era una foca

Durante una normale giornata di pesca al largo delle coste della penisola del Labrador, dove solitamente si catturano granchi, l’equipaggio di un peschereccio ha vissuto un’esperienza fuori dall’ordinario.

A circa sette chilometri dalla terraferma, hanno notato un oggetto scuro su un frammento di ghiaccio che galleggiava in mare, appena visibile e vicino allo scioglimento.

Alan Russell, membro dell’equipaggio, ha raccontato che inizialmente non era chiaro di cosa si trattasse.

La loro curiosità li ha spinti a investigare, scoprendo che si trattava di una volpe polare in condizioni di disagio, fradicia e al freddo, minacciata da gabbiani predatori.

Il primo tentativo di salvataggio, tentando di afferrare l’animale direttamente, si è rivelato infruttuoso a causa della diffidenza della volpe.

La situazione si è risolta quando hanno frantumato il ghiaccio intorno a lei con il peschereccio, facendola cadere in acqua, per poi salvarla con una rete.

Una volta a bordo, l’animale è stato sistemato in un contenitore di plastica con della segatura per asciugarlo. Per aiutarlo a riprendersi, i pescatori hanno optato per un’alimentazione insolita, offrendogli salsicce viennesi.

Questo trattamento speciale ha aiutato la volpe a vincere la sua iniziale diffidenza, diventando meno timorosa e più aperta alle interazioni con l’equipaggio.

Dopo aver trascorso qualche giorno al sicuro nel porto di William Harbor, la volpe si è completamente ripresa.

Russell ha osservato che, nonostante la situazione inizialmente precaria, l’animale non ha mai mostrato aggressività e ha persino iniziato ad apprezzare la presenza umana, specialmente dopo essere stata nutrita.

Probabilmente la volpe era alla ricerca di cibo quando si è trovata accidentalmente su un pezzo di ghiaccio alla deriva.

Grazie all’intervento tempestivo dell’equipaggio, che l’ha salvata da un destino potenzialmente letale a causa delle correnti marine, la volpe polare è stata infine rilasciata in natura.

Russell si è detto fiducioso riguardo alla capacità di sopravvivenza dell’animale, considerando il suo stato di salute e di attività al momento del rilascio.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

I pescatori artici pensavano di aver trovato una foca su un lastrone di ghiaccio, ma quando si sono avvicinati si sono resi conto che non era una foca
Questa nipote premurosa cambia il luogo del matrimonio in modo che sua nonna morente possa assistervi dal suo letto