Questo bambino è nato senza braccia e gambe, ma la madre è felice di non averlo abbandonato

L’amore di una madre per il suo bambino è inestimabile e non si può spiegare.

Questo è ciò che dimostra una mamma britannica che, durante la sua gravidanza, ha scoperto che il suo bambino potrebbe nascere con un solo braccio e senza gambe.

Ha deciso di non abbandonarlo e di tenere il bambino, per la sua felicità. Il bambino è nato senza gambe e braccia.

Henry sarebbe sicuramente stato diverso da molti altri bambini, ma per Rosie, sua madre, non c’era alcun dubbio che lo avrebbe tenuto.

Oggi, non ha alcun rimpianto: “Non c’era alcun dubbio nella mia mente che lo avrei tenuto, non importa cosa mi consigliassero”.

Il piccolo bambino soffre quindi di una grave disabilità, poiché su quattro arti normali, ne ha solo uno: il braccio sinistro.

Tuttavia, Henry è in ottima salute e non si lascia abbattere dall’handicap di cui è vittima.

“È capace di raccogliere e afferrare cose senza alcun problema. Sta facendo grandi progressi”, dice Rosie, la sua mamma di 29 anni e assistente specializzata.

Molti sostenitori li supportano.

La cosa più difficile per questa madre è stata probabilmente dare alla luce il suo bambino durante il confinamento,

causando l’assenza di supporto della madre di Rosie durante il parto, a grande dispiacere di quest’ultima.

Fortunatamente, molte persone sono ora vicine alla famiglia e al piccolo Henry, come l’associazione Reach, che aiuta i bambini con questo tipo di handicap.

“Sono stati incredibili e mi hanno davvero aiutata ad uscirne”, dice Rosie.

Al momento, Henry continua ad apparire con il sorriso e non lascia che il suo handicap gli impedisca di vivere la sua bella vita di bambino!

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Questo bambino è nato senza braccia e gambe, ma la madre è felice di non averlo abbandonato
Sono nata con una sola gamba per poter donare un rene a lui: il conducente volontario riceve un ritorno di grazia