12 anni nella bolla: per Davis Vetter, un ragazzo senza immunità, una bolla rappresentava il mondo intero

La vita di Davis Vetter, un ragazzo texano nato con una grave immunodeficienza combinata (SCID), stata profondamente influenzata dalla necessità di vivere in un ambiente sterile.

Dopo la perdita del suo primo fratello a causa della stessa malattia, Davis nato con una probabilità del 50% di ereditare la stessa condizione genetica.

Nonostante i medici avessero considerato la possibilità di un trapianto di midollo osseo, quando Davis nato, emerso che la sua compatibilità non era garantita.

Di conseguenza, Davis stato costretto a trascorrere la maggior parte della sua vita in una bolla sterile per un periodo di quasi dodici anni, durante il quale ogni aspetto della sua esistenza richiedeva una scrupolosa disinfezione.

Davis aveva la possibilità di indossare una tuta spaziale della NASA solo per brevi periodi, e le sue occasioni di uscire dalla bolla erano estremamente limitate.

Col passare degli anni, i costi associati a questa situazione hanno raggiunto livelli insostenibili, portando il governo degli Stati Uniti a considerare l’esperimento troppo dispendioso e privo di prospettive.

Nonostante le avversità, sia la sua famiglia che il corpo medico hanno continuato a lottare per cercare soluzioni, tra cui la possibilità di un trapianto di midollo osseo da parte della sua sorella.

Purtroppo, questo trapianto ha comportato serie complicazioni per Davis, tra cui la mononucleosi e il linfoma di Burkitt.  La sua salute rapidamente peggiorata, portando infine al suo decesso e al divorzio dei suoi genitori.

Nonostante le sfide straordinarie, la storia di Davis ha ispirato molte persone ed stata persino trasposta in un film intitolato “Il ragazzo della bolla”, anche se la realtà dei fatti stata molto più complessa e struggente.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

12 anni nella bolla: per Davis Vetter, un ragazzo senza immunità, una bolla rappresentava il mondo intero
Appena ha accarezzato il cane, l’animale randagio si è sdraiato e ha pianto per essere abbandonato