Una bambina di 6 anni salva la giornata e la vita di suo padre grazie a una semplice ricerca su Google

Quando non è il momento di partire, non è il momento di partire.

Il 12 aprile non era il giorno in cui Kyle Semrau avrebbe dovuto lasciare questa terra, nonostante un’emergenza medica che ha scosso tutta la sua famiglia, ma l’ha riempita di gratitudine.

La giornata è iniziata come al solito, con una grande differenza: Macie, la figlia di 6 anni di Kyle, ha rifiutato di andare a scuola.

Questo comportamento è insolito per la piccola, ma quel mattino sentiva molto la mancanza di suo padre. Era anche il primo anniversario della morte di sua nonna, quindi aveva bisogno di un po’ più di conforto.

Quando Kyle è tornato dal suo lavoro notturno, ha accettato di passare una giornata tranquilla con sua figlia e suo figlio di 4 anni, Caleb, mentre sua moglie andava a lavorare.

Kyle non si sentiva molto bene quando è tornato a casa quel giorno, a causa di un problema persistente ai suoi seni e ai polmoni.

Più tardi nella mattinata, la sua condizione è peggiorata e ha faticato a respirare, perdendo conoscenza più volte. Quando si è svegliato, ha urlato in modo incoerente per chiedere aiuto.

Il destino ha voluto che il soccorso fosse in casa! Macie ha sentito suo padre e ha capito che doveva fare qualcosa. Mentre Caleb confortava il padre, lei ha preso in mano la situazione come una persona tre volte più grande.

Durante uno dei momenti di coscienza di Kyle, Macie gli ha chiesto di recitare la password del suo telefono in modo che potesse sbloccare il dispositivo.

Poi ha aperto Google e ha scritto “Eliot poliz”. “Ho premuto questo tasto e ho digitato ‘Eliot Police’, poi ho premuto ‘chiama’”, ha spiegato Macie.

“Non voglio dirlo, ma pensavo che stesse per morire.” L’assistente amministrativa Judy Smith ha risposto al telefono presso la polizia di Eliot.

Racconta che Macie “sapeva tutto”, compreso l’indirizzo di casa, il nome e l’età di suo padre e il modo migliore per la polizia di raggiungerlo nella stanza seminterrata dove si trovava.

Aspettando l’arrivo del soccorso, Macie ha scoperto come sbloccare la porta del seminterrato e ha chiesto al fratellino di chiudere la porta del piano superiore per allontanare i cani della famiglia.

La polizia è arrivata in due minuti e ha trasportato Kyle all’ospedale Wentworth-Douglass.

Kyle ha trascorso tre giorni in convalescenza in ospedale e ora si riposa a casa. Ha avuto tutto il tempo per riflettere sulla serie di coincidenze che gli hanno permesso di sopravvivere.

“È semplicemente incredibile”, ha dichiarato. “Sono molto fortunato, ovviamente grazie a mia figlia e mio figlio, e all’intervento della polizia. È stata rapida.”

Anche il capo della polizia di Eliot, Elliot Moya, è d’accordo. “Sembra che la luna e le stelle si siano allineate.”

Kyle spera che condividere questa storia incoraggi i genitori ad insegnare ai loro figli informazioni importanti su dove vivono e sulle persone con cui vivono.

Anche se lui e sua moglie cercano di limitare il tempo trascorso davanti a uno schermo,

permettono a Macie di mandare messaggi a suo padre durante la giornata lavorativa, cosa che, sono sicuri, l’ha aiutata a rimanere calma e a sapere cosa fare in quella situazione di emergenza.

“Se posso dire qualcosa su questa esperienza, è che tutti dovrebbero insegnare ai bambini la consapevolezza”, ha dichiarato Kyle.

“Se non avessi insegnato a mia figlia alcune cose che non avrebbe imparato a scuola, il risultato avrebbe potuto essere completamente diverso.”

Bravo, Macie! La famiglia dice che la serie di coincidenze che si sono verificate quel giorno sembrava un “intervento divino”, e non possiamo che essere d’accordo.

Condividete questa storia per augurare a Kyle una pronta guarigione.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una bambina di 6 anni salva la giornata e la vita di suo padre grazie a una semplice ricerca su Google
La famiglia britannica lavora per riportare a casa il corpo del padre di 74 anni dopo la sua morte durante un viaggio alle Hawaii