Un padre si sente fortunato dopo che i suoi tre figli l’hanno salvato dal annegamento in una piscina del giardino

La maggior parte dei padri è felice di ricevere una nuova cravatta o un gadget per il barbecue in occasione della festa del papà, ma Brad Hassig ha ricevuto quest’anno il regalo della sua vita… letteralmente!

Alcuni giorni prima delle vacanze, Brad faceva esercizi di respirazione profonda nella piscina del suo giardino mentre i suoi due figli di 10 anni, Bridon e Christian, giocavano con il loro amico Sam Ebert.

Brad fa questa meditazione ogni giorno, seduto a gambe incrociate sul fondo della piscina per lunghi minuti. Ma quel giorno qualcosa non ha funzionato.

Questo padre di tre figli, originario di Mountain Brook, in Alabama, spiega che trova queste sessioni nella piscina “pacifche e rilassanti”, ma non ricorda di averle completate quel giorno.

Ad un certo punto, ha smesso di respirare ed è caduto su un lato, il suo viso diventando di un pallido blu.

Christian ha notato che suo padre non stava seduto nella solita posizione.  Ha quindi indossato gli occhiali e si è tuffato per confermare i suoi sospetti.

“Papà non sta bene!”, Christian chiama suo fratello.

Bridon ha detto a Sam di chiamare aiuto, ma poiché non avevano il telefono con loro, Sam ha dovuto correre fino alla casa di un vicino.

Quando si è reso conto che non c’era nessuno in casa, è corso fuori facendo cenno a un automobilista di passaggio che ha chiamato il 911.

Nel frattempo, Christian e Bridon sono scesi sul fondo della piscina e hanno afferrato il padre per le spalle. Lo hanno trascinato sulla scala della piscina, ma non stava più respirando.

Anche se Bridon non aveva mai praticato la rianimazione cardio-polmonare prima d’ora, ha dichiarato di averla vista in televisione.

Coraggiosamente, il ragazzo ha iniziato a praticare la RCP e le insufflazioni di salvataggio, supplicando: “Per favore, papà, torna”.

I mezzi di soccorso sono arrivati presto sul posto e il dottor Siva Krothapalli, un vicino, si è affrettato a vedere cosa fosse successo.

Ha aiutato i ragazzi a tirare fuori Brad fino al bordo della piscina e ha continuato a praticargli il massaggio cardiaco fino all’arrivo delle autorità.

È stato a quel punto che Brad ha iniziato a tossire e sputare – era tornato!

“È stato come se fossi stato sbattuto da parte”, ricorda Brad. “Quando sono tornato in me, ho sputato sangue e acqua, ho lottato per respirare e c’erano persone dappertutto. Mio figlio gridava: ‘Papà, papà, torna!'”.

Dopo una notte passata in ospedale, Brad è riuscito a tornare a casa. Oggi si ritiene fortunato di non essere stato da solo in piscina quel giorno, e esorta gli altri a non nuotare mai da soli.

Ancora più importante, non potrebbe essere più grato che i suoi figli e il loro amico fossero così attenti all’ambiente circostante e avessero agito così rapidamente per salvarlo.

“Li amo”, ha dichiarato Brad. “Sono molto fiero di loro e grato. Sarò grato a loro fino alla fine dei miei giorni”.

Bridon e Christian hanno entrambi ricevuto un nuovo telefono cellulare dopo questo incidente, e tutta la famiglia prevede di iscriversi a corsi di RCP e salvataggio.

Siamo felici che questi tre ragazzi abbiano potuto regalare a questo padre il regalo più prezioso della vita. Non dimenticate di condividere con un amico questa toccante storia di salvataggio di Bridon, Christian e Sam.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un padre si sente fortunato dopo che i suoi tre figli l’hanno salvato dal annegamento in una piscina del giardino
Agli sposi sembrava di stare insieme da 30 anni ed ecco perché: non avevano idea di cosa li aspettasse