Un neonato abbandonato in un hotel: 75 anni dopo, la sua famiglia è riuscita a trovarlo

Questa storia è accaduta in uno stato degli Stati Uniti il 2 luglio del 1944.

In uno degli hotel, una cameriera ha trovato un neonato di due settimane sul letto.

Accanto al bambino c’era una nota che indicava come nutrire il bambino, accanto alla quale c’era un barattolo di cibo per bambini in polvere.

Il nome del bambino non era menzionato, né la data di nascita. Il bambino è stato inizialmente portato in ospedale, i medici l’hanno esaminato e non hanno trovato anomalie.

Il bambino è stato adottato da Eloise e Frank Cole. I nuovi genitori hanno chiamato il bambino Richard.

Non hanno mai nascosto di non essere i suoi genitori biologici, ma il ragazzo non ha cercato di scoprire chi fossero sua madre e suo padre biologici.

Ora Richard Cole ha 75 anni ed è in pensione da tempo. L’uomo si è sposato due volte, ha avuto due figli e ha lavorato per molti anni nel campo dell’informatica.

Poi è diventato imprenditore e ha fondato un’azienda di produzione di cibo per uccelli. Cole ha viaggiato molto di recente.

Quando ha dovuto richiedere un passaporto, ha incontrato complicazioni a causa di correzioni apportate al suo certificato di nascita.

È a questo punto che l’uomo ha deciso di scoprire da solo da dove veniva. Incontrando Pamela, si è scoperto che era la sorella di Richard.

Suo padre era Wayne Brooks, che si era già sposato tre volte. Nessuno sapeva nulla del primo matrimonio in cui Cole era stato coinvolto.

Oltre a Richard, Brooks aveva avuto quattro figli: un figlio e tre figlie. Sulla madre di Richard, Mildred, Wayne si era sposato durante gli anni del liceo, la coppia aveva vissuto insieme per circa un anno.

Dopo la separazione, la giovane donna di 18 anni aveva deciso di lasciare il suo bambino in un hotel. Un anno dopo, era tornata a sposarsi, poi c’era stato un divorzio e una serie di nuovi matrimoni.

Era un’artista, un’attrice e una filantropa.

La madre di Richard è morta tre anni fa, sfortunatamente non ha avuto il tempo di incontrarla. Cole afferma di non nutrire alcun risentimento nei confronti della sua madre biologica.

Tuttavia, grazie a un test del DNA, ha ritrovato le sue sorelle e suo fratello. Richard ha anche appreso che assomigliava molto a suo nonno Rolly per carattere e aspetto.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un neonato abbandonato in un hotel: 75 anni dopo, la sua famiglia è riuscita a trovarlo
La coppia è rimasta stupita dopo la nascita dei loro piccoli: quel momento è stato semplicemente meraviglioso