Hanno costruito una casa di legna ordinaria: la casa è calda anche durante l’inverno gelido

L’argilla, costituendo circa il 20% del volume della legna, serve come elemento fondamentale per trasformare un semplice tronco in una robusta parete di una casa di legna.

Per garantire calore e prevenire crepe, l’argilla deve essere mescolata con paglia finemente tritata, corrispondente al 10-15% del volume dell’argilla, e mescolata accuratamente insieme.

La costruzione della fondazione della casa a legna è relativamente semplice, con una base a strisce di base, con strati di pietra versati e legati con malta liquida, riempiendo efficacemente tutti i vuoti.

La profondità ottimale della fondazione è limitata a 1 metro, poiché la parete di legno pesa significativamente meno del mattone e rimane resiliente al cedimento del terreno.

Una lunghezza di 40-50 centimetri è ideale, garantendo che la casa rimanga calda anche durante gli inverni rigidi.

La tecnologia per la muratura in una parete di legno è semplice, ma richiede attenzione ai dettagli, posizionando con cura il legno sulla malta con uno spessore minimo delle giunture.

Per migliorare il calore, una tecnica poco conosciuta è quella di posare la malta di sale d’argilla in due letti paralleli,

creando uno strato d’aria all’interno dell’argilla che impedisce alle giunture di congelare e formare ponti termici freddi.

Inoltre, durante la costruzione degli angoli, l’impiego della tecnica di rivestire le file di legno similmente a un muro in mattoni convenzionale aumenta la resistenza complessiva della struttura.

La casa misura 9×9 metri con un piano e mezzo, disposta con tronchi lunghi 40 cm su argilla. Le pareti sono state costruite in modo simile ai tronchi, con file sovrapposte agli angoli.

Una cintura, realizzata con tavole di un pollice a intervalli di 50-70 cm, è stata utilizzata per il livellamento.

Ogni parete è stata costruita con tre file di legna alla volta, evitando di aggiungere più file per consentire all’argilla di asciugarsi correttamente e impedire alle file superiori di schiacciare i tronchi sottostanti.

Va notato che non è stato menzionato l’uso di scudi di sostegno (casseri, simili alla tecnologia tisse) quando si posizionavano le pareti.

L’autore ha utilizzato scudi mobili composti da tre tavole sull’intera lunghezza della parete, sia all’interno che all’esterno, fissati alla parete finita con viti autofilettanti nella parte inferiore,

e uno spaziatore posto nella parte superiore per mantenere lo spessore corretto della parete e impedire ai tronchi di superare le lunghezze necessarie.

Questi scudi sono stati fondamentali per mantenere la verticalità delle pareti.

Per finestre e porte, sono state realizzate cassette con una larghezza corrispondente alla parete (tavola da 200×100) e installate sul muro.

Inoltre, è stata introdotta una quinta parete (telaio in legno da 150×150) al centro della casa, con le estremità della barra incorporate nelle pareti.

L’incastro del secondo piano (travi) è stato progettato in modo che una estremità delle travi poggiava sul telaio della quinta parete, mentre l’altra era supportata dalla parete.

Per livellare le travi sulla parete, è stata posizionata una tavola (per l’intera lunghezza della parete).

La costruzione del secondo piano è stata interrotta a causa dell’arrivo del gelo, che ha portato al congelamento dell’acqua e ha impedito di continuare a posizionare le pareti.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Hanno costruito una casa di legna ordinaria: la casa è calda anche durante l’inverno gelido
Il fidanzato fa la proposta sulla spiaggia: Nicole Scherzinger sposa il giocatore di rugby Tom Evans