Un uomo cerca di truffare questa astuta nonna, senza sapere di essere stato vittima di una dolce vendetta

Jean ha deciso di rovesciare la situazione contro l’imbroglio telefonico, e tutto è stato registrato da una telecamera.

Nell’era digitale, se molti truffatori si sono rivolti a Internet per trovare le loro vittime, alcuni continuano a usare il metodo ancestrale delle chiamate telefoniche.

Le loro principali vittime? Le persone anziane.

Questi truffatori si fingono spesso un membro della famiglia, di solito un figlio o un nipote, affermando di essere stati vittime di un incidente e di aver bisogno di soldi urgentemente per coprire spese legali o mediche.

Le persone anziane, per natura molto fiduciose e sempre pronte ad aiutare la loro famiglia, sono spesso prede di questi inganni perfidi.

Jean Ebbert, 73 anni, madre, nonna, appassionata di parole crociate e operatrice del 911 in pensione, è una di queste persone anziane finite nel mirino di questi truffatori.

Jean aveva già ricevuto chiamate fraudolente in passato, ma le aveva sempre staccate immediatamente. Tuttavia, un giorno ha deciso di rispondere all’appello.

L’uomo dall’altro capo del filo stava piangendo, facendo credere a Jean che fosse suo genero, noto per i suoi scherzi. Ma presto ha capito la vera natura della chiamata.

Mantenendo la calma, Jean ha iniziato a giocare la sua parte. Ha detto:

“Gli ho detto: ‘Oh mio Dio, non chiamare tua madre, sarà furiosa! Lascia fare a me! Quindi hanno pensato che fossi ingenua.”

Il truffatore ha raccontato che suo nipote era stato coinvolto in un incidente d’auto sotto l’effetto dell’alcool e aveva bisogno di pagare una cauzione di 8.000 dollari.

Era davvero un bravo imbroglione.

Per rendere la loro storia più convincente, il truffatore ha fornito a Jean un numero di telefono, un “numero di pratica” e persino il nome di un avvocato fittizio.

Si sono dati appuntamento a casa di Jean per consegnarle i soldi della “cauzione”. Nel frattempo, Jean non è rimasta con le mani in mano.

Ha mandato un messaggio al figlio per informarlo della situazione e ha avvertito anche la polizia locale affinché fosse al corrente del suo piano.

Era ora di vendicarsi dolcemente. Come previsto, due poliziotti si sono nascosti discretamente a casa di Jean. Quando il truffatore è arrivato per raccogliere i soldi, Jean gli ha consegnato una busta.

Ma anziché i soldi attesi, era piena di semplici asciugamani di carta. Jean ammette di essere stata preoccupata. Ma ha coraggiosamente messo in atto il suo piano.

Non appena il truffatore ha preso la busta, i poliziotti sono intervenuti e l’hanno arrestato immediatamente.

L’uomo, successivamente identificato come Joshua Estrella Gomez di Mineola, è stato arrestato e accusato di tentato furto di terzo grado.

Questa coraggiosa nonna non solo si è protetta, ma si è anche assicurata che un truffatore fosse tolto di mezzo.

Per un racconto in prima persona di questo incontro emozionante, puoi guardare Jean raccontare la sua esperienza nel video qui sotto!

Non esitare a condividerlo con amici e familiari.

Vota l'articolo
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un uomo cerca di truffare questa astuta nonna, senza sapere di essere stato vittima di una dolce vendetta
Ecco un “Raperonzolo” brasiliano di 28 anni che ha lasciato crescere magnifici e folti capelli rossi fino alla vita